I 7 libri che il miliardario Warren Buffett pensa ognuno debba leggere

0
58
Warren Buffett

Warren Buffett è in assoluto il più grande investitore mai esistito. Fin dal sua giovinezza ha sempre letto moltissimo, circa 1000 pagine al giorno e tutt’ora spende l’80% del suo tempo nella lettura. Emulare e cercare di comprendere i suoi procedimenti mentali è davvero molto complesso e forse impossibile ma sicuramente attraverso le letture che lui consiglia si possono condividere i valori e le metodiche lo hanno fatto grande.

In un’intervista disse: “Guarda, il mio lavoro è essenzialmente correlare sempre più fatti e informazioni, e occasionalmente vedere se ciò porta a qualche azione”

Se vuoi davvero pensare come il più grande investitore di tutti i tempi il punto di partenza è indubbiamente leggere ciò che lui consiglia.


1. The Intelligent Investor – Benjamin Graham

Buffett aveva 19 anni quando lesse questo libro di questo leggendario Benjamin Graham, il padre del così detto “Value Investing”

“Per investire con successo non è richiesto uno IQ stratosferico, intuizioni di business insolite o informazioni interne”, ha detto Buffett. “Ciò che è necessario è un buon quadro intellettuale per prendere decisioni e la capacità di limitare le emozioni per non corrompere quel quadro.” Questo libro descrive con precisione e chiarezza il quadro corretto: è necessario fornire la disciplina emotiva

Acquistalo qui >>


2. Security Analysis – Benjamin Graham and David L. Dodd

Buffett ha affermato che “Security Analysis”, sempre scritto da Graham, gli aveva dato “una cartina stradale per investire che seguo da 57 anni”.

L’intuizione del libro: se la tua analisi è abbastanza completa, puoi capire il valore di un’azienda e se il mercato sa lo stesso.

Buffett ha detto anche che dopo suo padre, Graham è stata la seconda figura più influente della sua vita.

Acquistalo qui >>


3. Common Stocks and Uncommon Profits – Philip Fisher

Anche se Philip Fisher, padre del cosidetto “Growth Investing”, non ha avuto un impatto come quello di Graham, Buffett tiene comunque in grande considerazione ciò che ha da dire questo straordinario investitore.

Per Fisher non è sufficiente fissare i bilanci: è necessario anche valutare la gestione di una società e le prospettive di crescita che questa può percorrere. In questa maniera si ha la possibilità di anticipare il l’opportunità di cattura straordinari investimenti.

Acquistalo qui >>


4.  The Clash of the Cultures: Investment vs. Speculation – John Bogle

Questo libro è un altro must che Buffett consigliò nel 2012 nella sua lettera annuale agli investitori.

John Bogle è il fondatore di Vanguard, il primo e più grande index fund del mondo, che ora gestisce 3 trilioni di assets. Bogle afferma che purtroppo la speculazione ha preso il sopravvento sugli investimenti di lungo periodo.

Nel libro si troveranno consigli molto pratici:

1. Ricorda, ciò che frizzante oggi è probabile che non lo sia domani. Il mercato azionario ritorna ai rendimenti fondamentali nel lungo periodo. Non seguire la mandria.

2. Il tempo è tuo amico, l’impulso è tuo nemico. Approfitta dell’interesse composto e non essere affascinato dal canto della sirena del mercato, che ti seduce solo nell’acquisto dopo che i titoli sono saliti e venduti dopo i ribassi.

Acquistalo qui >>


5. Business Adventures: Twelve Classic Tales from the World of Wall Street – John Brooks

Nel 1991, Bill Gates ha chiesto Buffett quale fosse il suo libro preferito.

In risposta, Buffett ha inviato al fondatore di Microsoft la sua copia personale di “Business Adventures”, una raccolta di storie del New Yorker di John Brooks.

Gates dice che il libro serve come un promemoria che i principi per costruire un business vincente rimangono costanti. Ha scritto:
Per prima cosa, c’è un fattore umano essenziale per ogni sforzo imprenditoriale. Non importa se hai un prodotto perfetto, un piano di produzione e un pitch di marketing; Avrete ancora bisogno delle persone giuste per guidare e attuare tali piani.

Acquistalo qui >>


6. Poor Charlie’s Almanack: The Wit and Wisdom of Charles T. Munger

Questa raccolta di consigli da parte di Charlie Munger, vice presidente di Berkshire Hathaway e storico grande amico e investitore di Buffett.

“Gli studiosi hanno a lungo discusso se Charlie sia la reincarnazione di Ben Franklin”, ha scritto Buffett. “Questo libro dovrebbe risolvere la questione”.

Il libro comprende informazioni biografiche su Munger e sintesi della sua filosofia sull’investimento e le trattative che Munger ha dato alle riunioni Berkshire Hathaway e altrove.

Uno di questi discorsi si chiama “Psicologia della valutazione corrotta Umana”, in cui Munger scrive sulle trappole cognitive che ricalcano gli investitori.

Questo libro è una vera miniera di conoscenza e deve necessariamente essere nella tua libreria.

Acquistalo qui >>


7. The Outsiders: Eight Unconventional CEOs and Their Radically Rational Blueprint for Success

Oltre a “Clash of the Cultures” di Bogle, nella sua lettera di azionisti del 2012, Buffett menziona “The Outsiders” come “un libro eccezionale su CEO che eccelleva l’allocazione del capitale”.

Berkshire Hathaway svolge un ruolo importante nel libro. Un capitolo è sul regista Tom Murphy, che Buffett dice è “in generale il miglior business manager che abbia mai incontrato”.

Il libro, che trova modelli di successo di manager in Washington Post, Ralston Purina e altri, è stato elogiato come “uno dei più importanti libri d’affari in America” anche da Forbes.

Acquistalo qui >>


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here